LaDissertation.com - Dissertations, fiches de lectures, exemples du BAC
Recherche

Shoah : La place de la mémoire dans la société (attention doc en italien)

Thèse : Shoah : La place de la mémoire dans la société (attention doc en italien). Recherche parmi 226 000+ dissertations

Par   •  12 Juin 2019  •  Thèse  •  946 Mots (4 Pages)  •  40 Vues

Page 1 sur 4

Quale il ruolo della memoria nella società ?

E una domanda che puo chiedersi al livello del indivuduo come al livello del collettivo humano, come le nazioni per esempio.

La memoria e dimenticanza non possono esistere l’uno senza l’altro. Tuttavia, troppo ricordarsi o troppo dimenticare potrebbero condurre alla follia.

Pb : Come non rivangare il passato senza dimenticare tutto quello che non vogliano sapere (es : la Shoah). Quale il equilibrio giusto ? E necessario imporre la memoria?

Di che cosa dobbiamo ricordarsi ?

E tutta la complessità della storia. Anche se è importante di scelgliere quello che vogliamo ricordarsi, è necessario non negare troppo dettagli. La storia non puo esitere senza il suo contesto.

Per esempio, Shoah : non è possibile riccordarsi solo che Hitler era germanico, non è possibile dimenticare il fato che era un dirigente nazista e ch’il suo pensiero non era legato alla sua appartenenza nazionale. Al contrario, non è possibile neanche dimenticare che Hitler è arrivato al potere in mode totalmente legale.

In seguito dello studio della responsabilità della Shoah ci siamo rende conto che i “monstri” erano spesso delle persone ordinari chi, in un altro contesto, avrebbero condotto un altra vità : è tutto il senso della banalità del male.

Conclu : Secondo me, dobbiamo ricordarsi di tutto quello che permette di costruire un futuro meglio e che ci permette di costruirci stesso perch’è anche il nostro passato che constitue la nostra identità individuale e collettiva.

Perch’è importante ricordarsi ?

Adesso arrivo alla benzina del mio argomento principale : perch’è non dobbiamo dimenticare ? Ovviamente la risposta non è unica e semplice. Ciascuno da un importanza piu o meno grande alla memoria di certo eventi secondo le sue appartenze politiche, nazionali o ancora religiose, e la sua sensibilità.

Per l’uno, è importante ricordarsi delle vittime, in rispetto della loro sofferenza o del loro combattimento. Per l’altro, dobbiamo non solo ricordarsi ma imparare del passato, trattenere dei mecanismi delle dittature, riconoscere quelli che provano di rubarci le loro libertà, di farci tacere, di distruggere i fondamenti delle nostre società e della democrazia, come è successo in tutte europa alla metà del Novecento.

Per la Shoah, dobbiamo ricordarsi che l’anticemismo non è neanche un solo lungo neanche un solo tempo. Non dobbiamo mai, se è possibile, ricadere in un era cosi sombra e atroce, terribile, non abbiamo il diritto.

Secondo io, questi due argomenti hanno una valore simile, tutte due sono cosi importante. Ricordarsi, imparare a conoscere i nostri ancestri ci permette di costruggersi, constitue la nostra identità : i nostri opinioni, idee, appartenenze...

Che cosa saremmo senza sapere da dove veniamo e che cosa è succede prima di noi ? L’uomo ha bisogna di dare un senzo alle cose per soppravivere, ha bisogna di sapere. Non potremmo mai conoscere il futuro con certezza quindi guardare in dietro è necessario per darsi tutte le arme per affrontare quello che succedera. La storia è la memoria collettiva degli uomini. Privare un popolo della sua storia lo rende piu manipulabile.

Durante la Shoah e la seconda guerra mondiale, gli stati

...

Télécharger au format  txt (5.9 Kb)   pdf (36.3 Kb)   docx (9.5 Kb)  
Voir 3 pages de plus »
Uniquement disponible sur LaDissertation.com