LaDissertation.com - Dissertations, fiches de lectures, exemples du BAC
Recherche

Italien

Fiche : Italien. Recherche parmi 241 000+ dissertations

Par   •  9 Mai 2013  •  Fiche  •  725 Mots (3 Pages)  •  1 676 Vues

Page 1 sur 3

Dossier Mythes et Héros – Il grand tour

Introduction : Mi piacerebbe presentare la nozione « Miti e eroi », per illustrare questo tema ho scelto il capito “Il grand tour”. Per rispondere a la domanda :

Quale paese potrebbe oggi avere la stessa importanza dell'Italia del XVII/XVIII secolo ? Abbiamo scelto cuatro testi come :

-“L’Italia raccontata dagli Inglesi del Grand Tour”

-“L’Italia un mito per gli stranieri”

-“Che cos’era il grand tour”

-“Viaggiare in tierra staniera”.

-“Sociéta e Cultura”

Due testi presentano concretamente che cos’era questo viaggio il grand tour. Parlaremo de che representava l’Italia del XVIIe secolo per i artisti come Goethe. Per illustrare la nozione abbiamo anche scelto un cuadro di nomi “Goethe ammirando il Colosseo” di pinti di Jakob Philipp Hackert in 1791. Poi parlaremo de l’Italia di oggi.

In effeti che cos’era il Grand tour ?

· Vado a presentare che era il Grand Tour. Con il testo “Che cos’era il grand tour ?” e il testo “ L’Italia, un mito per gli stranieri” siamo in grado di definire con precisione questo viaggio. Il grand tour secondo le due testi era un viaggio la cui la creazione si fare nel diciasettesimo secolo, entre 1680 e 1780. Era un viaggio che ha permesso di visitare tutta l’Italia, per esempio l’itinerario era Roma, Venezia, Napoli, e Firenze, queste citte sono molto importante. Il grand tour era un viaggio di istruzione, ma anche di formazione per i europani. Ma questo viaggio era molto caro, quindi solamente gli figli delle case aristocratiche potevano fare questo viaggio. Erano accompagnati da precettori che erano letterati e artisti artisti che disegnavano, dipingevano paesaggi.

Il grand tour era un viaggio che permesso scoprire paesaggi ma anche di formare i uomini. Questa apelazione intellectuale, per definirela construzione di uomini vuole dire che, gli europeani potevanno si confrontar con altre culture, e anche con altre lingue.

El scopo di questo viaggo era di aprire il spirito degli giovani e di educare i futuri uomni, il grand tour durava massimo un agno.

Durante il diciasettesimo secolo, l’Italia era ripresentava come la destinazione più importante, perchè è il paese della romanza, la cultura, ma anche la culla della Rennaissance. Era un mito per tutti europeani che le quiave la letteratura e le cuadre.

· In secondo, nel il testo “Viaggiare in terra straniera”, ci sono due tesi, il primo da Montaigne è descritto, il secondo da Cartesio. La prima da Montaigne e "Viaggiare in terra staniera serve a confrontarsi il nostro cervello e a adattarsi contro quello degli altri", la seconda di Cartesio è "conversare con gli uomini dei secoli andati" .

Le due tesi sono antinomiche perche sono "due modi d'intendere il viaggio abbastanza dissimili" ma possono essere complementari perche le due parlanno di confrontarsi con gli uomini.

E 'un altro obiettivo del Grand Tour, di aprire le menti dei giovani, che sono i viaggi di scoperta.

·

...

Télécharger au format  txt (4.5 Kb)   pdf (69.8 Kb)   docx (9.7 Kb)  
Voir 2 pages de plus »
Uniquement disponible sur LaDissertation.com